Lupita Nyong'o ispira le donne africane a smettere di sbiancare la loro pelle

Lupita Nyong'o ispira le donne africane a smettere di sbiancare la loro pelle

Dorothy Atkins

Dorothy Atkins | Direttore | E-mail

Il sincero discorso sulla bellezza del premio Oscar, Lupita Nyong'o, consegnato al settimo appuntamento annuale della Black Women in Hollywood, ospitato dalla rivista Essence nel febbraio 2014, ha commosso molti fino alle lacrime. Se non sei familiare, durante il discorso, Nyong'o ha condiviso una lettera che ha ricevuto da una ragazza che ha deciso di non schiarire la pelle dopo che Nyong'o "è apparso sulla mappa del mondo e mi ha salvato". Chi non ha ammirato l'attrice? splendida pelle scura (che sembra incredibile contro ogni colore dell'arcobaleno) e un sorriso radioso?

Il grazioso e talentuoso Nyong'o ha creato ondate ovunque, ma anche così, ci sono angoli del nostro mondo in cui le persone non hanno idea di essere diventata la nuova icona per la bellezza nera. Yetunde Mercy Olumide, professore emerito di medicina presso l'Università di Lagos in Nigeria, e un medico consulente, dermatologo e medico genitourinario, per esempio, scommetterebbe una scommessa che per le strade della sua città natale, pochi hanno alcun sentore del furore Nyong'o e il suo discorso hanno creato.Eppure la Nigeria è uno dei paesi più colpiti dal problema chiave Nyong'o sollevato nel suo discorso: il desiderio sempre presente che tante donne dalla pelle scura devono essere leggere.

In Nigeria e altrove in Africa, ma anche in India, nei Caraibi e in Asia, questo desiderio pernicioso è profondamente radicato nella psiche nazionale. Gli standard di bellezza e le percezioni a parte "l'aspetto sociale dell'immagine di sé e dell'accettazione sono tutti associati a una pelle più chiara", afferma Lester Davids, biologo cellulare molecolare nel dipartimento di biologia umana presso l'Università di Città del Capo in Sud Africa. "L'idea è che con una pelle più chiara, avrai un lavoro migliore, una vita migliore, un partner, un reddito, ecc. Tutti questi aspetti sono ancora molto diffusi all'interno della psiche".

Perché le donne africane sono candeggianti

I ricercatori definiscono il Sud Africa dell'apartheid come un importante driver nella ricerca di pelle più chiara in quel paese e in tutta l'Africa. Leggi di più sulla storia sociale degli schiarenti della pelle qui.

Annullare i complessi strati di storia e costumi sociali su cui si basa il desiderio di pelle più chiara non è un'impresa facile, ma per scienziati come Davids e medici come l'Olumide, il problema più grande e più pressante associato alla ricerca di pelle più chiara è il diffuso uso di creme per sbiancare la pelle nei loro paesi e in altre parti dell'Africa - una mania che spesso ha conseguenze disastrose e persino pericolose e, per il momento, mostra pochi segni di diminuzione.

"In questo momento, ti dirò che l'uso [di queste creme] è in aumento", dice Olumide. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), il 77% delle donne nigeriane - la più alta percentuale al mondo - usa la pelle - prodotti di illuminazione su base regolare. Anche l'utilizzo in Africa del Sud è altissimo, e in entrambi i paesi, così come in altre parti dell'Africa, è alimentato dalla diffusa disponibilità di una pletora di prodotti sbiancanti per la pelle a basso costo e dichiarati. Molti di questi sono fatti in casa, dice Davids, ma altri si riversano oltre i confini da varie nazioni africane, oltre che dall'India e dal Giappone.

"Non ci vuole molto per copiare una crema da una grande casa cosmetica che promette di rimuovere macchie scure, pigmentazione, ecc. E venderla a cinque o dieci volte meno per un mercato molto più povero", dice Davids. "Il problema è che molte di queste creme sono state contaminate a causa di sostanze chimiche e composti aggiunti senza scrupoli senza una base scientifica".

Mentre i segmenti più ricchi della società africana possono permettersi di acquistare prodotti di qualità migliore, adeguatamente regolamentati, e possono avvalersi di una guida dermatologica per il loro corretto utilizzo, la mancanza di istruzione prevale in molte nazioni del continente, unita all'obiettivo generale di alleggerire il pelle, si traduce in un grave abuso di creme a buon mercato, e la conseguenza disastrosa di questo, dice Davids, è uno dei maggiori problemi che l'Africa nel suo complesso deve affrontare oggi.

Disastri medici

Le creme schiarenti per la pelle contengono tre ingredienti principali: idrochinone, un fenolo che alleggerisce la pelle inibendo l'enzima che genera colore e favorisce anche la sera fuori la pelle; corticosteroidi che rallentano e riducono il numero di cellule del pigmento; e il mercurio, che inattiva l'enzima che porta alla produzione di melanina.Negli Stati Uniti, il loro uso è strettamente regolato: nessuna crema da banco può contenere più del 2% di idrochinone, per esempio, e qualsiasi crema con più di la concentrazione deve essere prescritta da un dermatologo con una guida specifica da utilizzare solo per un periodo di tempo limitato. In Africa, tuttavia, non esistono controlli rigorosi sulla composizione delle creme per sbiancare la pelle.

Peggio ancora, "un laico prenderà la crema e la metterà sulla loro pelle e vedrà che funziona e anche se gli viene detto che devono metterlo solo una volta al giorno, pensano che se ne metterai di più funzionerà più velocemente e di più ", dice Davids. "Così la gente schiaffeggia la crema su 10 volte al giorno e funziona in modo efficace, ma la concentrazione del composto diventa tossica per la pelle e tossica per le cellule." L'uso prolungato di queste creme danneggia irreversibilmente la pelle.Non solo l'idrochinone e i corticosteroidi nelle creme uccidono le cellule che producono il pigmento, il resto del composto attiva effettivamente altre cellule per produrre più pigmento. Il risultato: un incarnato macchiato e irregolare che è ben diverso dal risultato desiderato.

Combattere lo sbiancamento della pelle in Africa

Un attivista anti-skin-lightening in Ghana sta raggiungendo con successo villaggi rurali con il suo messaggio che la pelle scura è bella.

Leggi la sua storia qui.

In effetti, l'uso prolungato di qualsiasi crema schiarente per la pelle, anche se il suo contenuto di idrochinone è pari o inferiore al livello prescritto, può provocare un'ocronosi esogena o un oscuramento permanente della pelle. Ma l'uso prolungato di queste creme nelle economie in via di sviluppo ha conseguenze ancora più gravi, poiché i corticosteroidi forti riducono la pelle e grandi quantità di mercurio finiscono per essere assorbite nel flusso sanguigno e possono causare problemi al cervello, gastrointestinali e renali.

"Nei nostri paesi, le donne si sbiancano su tutto il corpo e questo affina la pelle a tal punto che le ferite non guariscono correttamente dopo l'intervento chirurgico, quindi una sezione cesareo o un'operazione di fibroma o un'Addominoplastica non guariscono e si rompono Le ferite da incisione portano a gravi infezioni e morte ", dice Olumide.

Educazione di base

Nel suo discorso, Nyong'o ha confessato le pressioni di alleggerimento della pelle che lei stessa ha provato. Lei attribuisce la sua fiducia nel suo aspetto al pionieristico modello sud-sudanese britannico, Alek Wek.

Questo tipo di messaggio forte è estremamente importante per l'Africa, dice Davids, e può fare molto per alterare la psiche e, infine, per ridurre al minimo l'uso di prodotti di alleggerimento. Ma per ora le voci come quelle di Lupita sono più rumorose in Occidente, crede Davids, dal momento che le celebrità che si distinguono in Africa hanno la pelle chiara o, come la cantante pop nigeriana-camerunese Dencia, la cui crema "Whitenicious" è stata una hit deludente, in realtà più l'idea di sbiancamento della pelle. Infatti, anche le pubblicità per prodotti che non hanno nulla a che fare con l'alleggerimento della pelle tendono a caratterizzare le persone con pelle più chiara.

Non sono ammessi modelli di sbiancamento della pelle

Incontra lo stilista che prende posizione contro i fulmini della pelle - non userà le modelle che si tingono la pelle.

Leggi la sua storia qui.

Quello che serve in Africa è un approccio concertato, con tutte le mani sul ponte, dice Olumide, iniziando dall'educazione a livello di base sui pericoli dell'uso di creme per alleggerire la pelle, compresi dottori, scienziati, governi e corporazioni. Organizzazioni come la Medical Women's Association of Nigeria hanno preso questo come loro causa, dice, e "abbiamo studenti di medicina che hanno una settimana di salute e vanno ai mercati e illuminano le persone con crema sbiancante".

C'è molto lavoro da fare, ma "Spero che ci arriveremo, che diventeremo orgogliosi del nostro colore della pelle, e dovremmo perché non siamo sotto la pressione della razza", dice. "Stiamo solo facendo quello che stiamo facendo e il lightening della pelle è diventato un circolo vizioso".Guarda il discorso commovente di Lupita Nyong'o qui:

Condividi Con I Tuoi Amici

Articoli Correlati

add