La perdita di peso aumenta la vitamina D

La perdita di peso aumenta la vitamina D

Dorothy Atkins

Dorothy Atkins | Direttore | E-mail

La vitamina D liposolubile è cresciuta nei titoli molto spesso negli ultimi tempi. Recenti ricerche hanno collegato le carenze di vitamina D a qualsiasi cosa, dalla polmonite e l'anemia alla sclerosi multipla e alla pressione sanguigna. E ora c'è un nuovo studio da aggiungere alla lista - secondo i ricercatori del Fred Hutchinson Cancer Research Center di Seattle, le donne obese che hanno perso il 15% del loro peso corporeo hanno sperimentato un aumento dei livelli di vitamina D. La vitamina D è un nutriente essenziale per l'assorbimento del calcio e il rafforzamento delle ossa, nonché per il suo ruolo nella crescita cellulare e nella funzione immunitaria. Lo studio consisteva in un gruppo di 439 donne, di età compresa tra i 50 ei 75 anni, descritte come sovrappeso rispetto agli obesi. Queste donne sono state collocate casualmente in uno dei quattro gruppi. Un gruppo è stato istruito a esercitare solo, un altro alla sola dieta, un terzo a combinare esercizio fisico e dieta nelle loro vite e un quarto gruppo di controllo mantenuto il loro stile di vita sedentario. Alla fine dello studio di un anno, le donne che hanno perso dal 5 al 10% del loro peso corporeo attraverso la dieta e / o l'esercizio fisico hanno sperimentato minimi aumenti dei livelli di vitamina D, mentre le donne che hanno perso più del 15% del loro peso corporeo hanno visto la vitamina D livelli tripli. Il centro progetta di continuare a condurre studi sulla vitamina D, incluso uno per determinare la relazione tra fattori di rischio di vitamina D, perdita di peso e cancro al seno.

Condividi Con I Tuoi Amici

Articoli Correlati

add