Sonnolenza guida

Sonnolenza guida

Dorothy Atkins

Dorothy Atkins | Direttore | E-mail

Con la stagione delle vacanze ufficialmente qui, molte persone si ritrovano in ritardo a varie feste ed escursioni di shopping. Più persone sono private del sonno e sulle strade a tarda notte viaggiano per visitare familiari e amici.

Nonostante la diffusa conoscenza che il sonno è necessario per svolgere nella nostra vita quotidiana, siamo purtroppo una nazione privata del sonno. La maggior parte dei sonnellini si verificano tra la mezzanotte e le 6 del mattino, quando siamo programmati biologicamente per dormire, un periodo in cui più persone sono in viaggio durante le festività natalizie. COLONNA: Hai un disturbo del sonno? Per prima cosa, prendi i fatti sulla sonnolenza della guida (dai sondaggi della National Sleep Foundation del 2002 e del 2005):

  1. Nell'ultimo anno, la maggior parte dei conducenti adulti ha guidato un veicolo mentre si è assopiti (il 60 percento - la stessa quantità dei lettori di YouBeauty!).
  2. Un terzo dei conducenti adulti ha effettivamente addormentarsi al volante. Il tredici per cento di questo gruppo ammette di sonnecchiare durante la guida almeno una volta al mese.
  3. Adolescenti e adulti di età compresa tra i 18 e i 29 anni corrono un rischio maggiore di guidare mentre sono più sonnolenti rispetto agli altri gruppi di età.
  4. Gli uomini hanno più probabilità delle donne di guidare mentre sono sonnolenti (il 56% degli uomini, il 45% delle donne).
  5. Gli adulti con bambini in famiglia hanno maggiori probabilità di indurre sonnolenza rispetto a quelli senza figli (59% contro 45%).

Sonnolenza e privazione del sonno sono state ripetutamente collegate a problemi di giudizio, tempo di reazione, memoria a breve termine,

attenzione, concentrazione e attenzione. Può anche causare brevi episodi di "microsleep" della durata di 2-3 secondi, con il guidatore ignaro che ciò sia accaduto. Rimanere sveglio per 17 ore consecutive porta a compromissione delle prestazioni pari a 0,05% di alcol nel sangue (lo 0,08% o più è considerato legalmente intossicato ). Dopo 24 ore di veglia di fila, le prestazioni di guida sono pari a quelle con un tasso di alcolemia dello 0,10%. Sei a rischio di sonnolenza alla guida? I fattori di rischio comuni includono: privazione del sonno, lunghe distanze, viaggi notturni, 60 ore di lavoro settimanali, jet-lag, alcol, strade lunghe, buie o noiose. Inoltre, prendere in considerazione eventuali farmaci sedativi che stai assumendo, compresi antistaminici, farmaci per il raffreddore e antidepressivi. Se non si soddisfano nessuno di questi fattori di rischio, ci sono modi per dire se non si dovrebbe guidare. Questi segnali di pericolo includono: alzare la radio, rotolare giù dalla finestra, sognare ad occhi aperti, stropicciandosi gli occhi, sbadigliando, vagando tra i vicoli, mancando le uscite, problemi di messa a fuoco. Se devi chiedere se sei abbastanza attento, meglio non guidare. Cosa si può fare per aumentare la vigilanza durante la guida? Esistono numerose tecniche utili che possono ridurre il rischio di sonnolenza durante la guida. Assicurati di dormire a sufficienza ogni sera per la settimana che precede il tuo viaggio o la notte inoltrata. Sono utili anche brevi sonnellini (15-20 minuti in cima). I pisolini più lunghi di 20 minuti possono indurti a svegliarti in uno stato di sonnolenza. Se possibile, fai un breve pisolino prima di andartene. Se ciò non è possibile, pianificare una sosta ogni 100 miglia o 2 ore. Evita l'assunzione di alcool e farmaci sedativi e chiedi a qualcuno di viaggiare con te per dividere il disco. Se inizi a sentirti assonnato durante la guida, smetti semplicemente di guidare. Tira alla prossima uscita o area di sosta (da qualche parte sicura!) E fai un breve pisolino. Una strategia particolarmente utile può essere quella di combinare la caffeina con un sonnellino. La caffeina impiega 30 minuti per entrare nel flusso sanguigno, quindi fare un sonnellino di 15-20 minuti subito dopo il consumo di caffeina consente i benefici di entrambi i metodi. Anche se molte persone lo provano, rotolare giù dalle finestre e arrivare al volume radio non sono particolarmente utili per combattere la sonnolenza. Fai dormire una priorità e avere una stagione delle vacanze sicura, salutare e felice! Caffeina caffè: benefici sorprendenti 

Condividi Con I Tuoi Amici

Articoli Correlati

add