Forma del corpo di All About Women

Forma del corpo di All About Women

Dorothy Atkins

Dorothy Atkins | Direttore | E-mail

Tra gli esseri umani, sono le donne che tendono ad essere considerate più attraenti se valutate da uomini e donne, e l'aspetto femminile riceve più attenzione dell'apparenza maschile, anche attraverso le culture. In effetti, è molto più facile trovare esempi dell'adorazione della bellezza femminile piuttosto che maschile all'interno di un record letterario. Come diceva Jean-Antoine Petit-Senn: "Non c'è bellezza sulla terra che superi la bellezza naturale della donna." Così anche nelle arti: le raffigurazioni di una bellezza femminile idealizzata superano di gran lunga quelle che raffigurano l'uomo ideale. Cosa per lo storico dell'arte? John Berger (1977) fu un ingiusto accento sull'attrattiva delle donne come risultato del dominio degli uomini nella maggior parte delle società - ciò che definì lo "sguardo maschile" - è per gli psicologi evolutivi un risultato naturale della storia evolutiva. La competizione tra le donne per un potenziale riproduttivo di alta qualità. Tra gli attributi che alcuni psicologi evolutivi sostengono, la capacità riproduttiva di una donna è il suo seno. A prima vista, il seno femminile sembrerebbe essere il principale candidato di un segnale sessualmente selezionato negli esseri umani. I seni permanentemente grandi sono una novità evolutiva nei primati, e nei seni umani sono percepiti come una componente importante dell'attrattiva sessuale, almeno in alcune culture. Ciò è sottolineato dalla volontà delle donne di sottoporsi a un intervento chirurgico di aumento del seno al fine di migliorare la loro attrattiva fisica. Naturalmente, le donne possono scegliere un intervento chirurgico di aumento del seno per diversi motivi (scopi estetici, alleviare il disagio fisico, ecc.), Ma le frequenze comparabili di entrambi gli aumenti e riduzioni suggeriscono che, per quanto riguarda il seno, sia la piccolezza che la grandezza possono essere sperimentato come indesiderabile o poco attraente. Sembra tuttavia che ci siano poche prove che suggeriscano che la taglia del seno sia associata alla fertilità, alla produzione di lattazione o alla salute, il che sembrerebbe escludere una spiegazione dei "buoni geni" sul perché gli uomini trovino il seno femminile attraente. Una spiegazione alternativa è che il seno femminile si è evoluto sotto la selezione fuggiasca come segno di nullità delle donne. Poiché il seno si sviluppa più intensamente all'inizio dell'età riproduttiva, alcuni ricercatori hanno suggerito che il seno si è evoluto come un segnale sessuale di valore riproduttivo piuttosto che come fecondità in quanto tale. In breve, poiché i seni sono un segnale dell'età riproduttiva, gli uomini dovrebbero avere meccanismi evoluti che suscitano le preferenze di conseguenza. In particolare, gli uomini dovrebbero trovare i seni grandi più attraenti dei piccoli seni perché questo è un segnale più ampio di valore riproduttivo.Tuttavia, quando gli psicologi hanno incluso le dimensioni del seno come variabile nei loro studi sull'attrattiva fisica, generalmente non hanno trovato preferenze coerenti. Ad esempio, Kleinke e Staneski (1980) riportarono che i seni medi evocavano le valutazioni più favorevoli dai partecipanti di entrambi i sessi, quando venivano usati gli stimoli scritti. In un altro studio, usando fotografie a colori, gli stessi sperimentatori hanno scoperto che le donne con seno più piccolo erano considerate competenti, ambiziose, intelligenti, morali e modeste. Le donne con grandi seni sono state giudicate avere le caratteristiche opposte da entrambi i partecipanti di sesso femminile e maschile. D'altra parte, usando le sagome della figura femminile che variavano nella dimensione del seno, Furnham e Swami (2007) hanno riscontrato che i partecipanti valutavano le dimensioni del seno piccolo come le più attraenti dal punto di vista fisico. (1983) condussero anche uno studio con partecipanti di sesso maschile e femminile, ma in contrasto con quanto sopra i loro risultati suggerivano che gli uomini preferivano i seni grandi mentre i seni più piccoli erano valutati in modo più favorevole dalle donne. Tuttavia, i seni di grandi dimensioni sulle donne in sovrappeso non sono considerati particolarmente attraenti. In realtà, gli studi esistenti non presentano un quadro conclusivo di ciò che è considerato un seno attraente nelle donne. La prova correlata che le preferenze sulle dimensioni del seno sono molto variabili è stata documentata da Mazur (1986), che ha dimostrato che la dimensione del seno "ideale" è cresciuta continuamente dal suo periodo piatto negli anni '20 all'ideale a seno largo dei primi anni '60. Da allora, in concomitanza con l'idealizzazione della società della magrezza estrema, la taglia del seno preferita è diventata più piccola, sebbene ci sia stata una recente tendenza verso figure di grandi tette nei media che attirano gli uomini. Certamente, la dimensione è solo una delle numerose caratteristiche che possono influenzare le preferenze alla forma della parte superiore del corpo, ma è la variabile più pubblica e il modo principale in cui il seno della donna è diventato incarnato nella cultura popolare. Recenti studi hanno suggerito che le dimensioni del seno possono essere le caratteristiche meno importanti nelle valutazioni degli uomini sull'attrattiva fisica delle donne, dopo il peso e la forma del corpo. D'altra parte, non è chiaro se tale variabilità delle preferenze rimanga vera quando sono inclusi campioni interculturali, sebbene ci siano tutte le ragioni per credere che questo sia il caso. In breve, quindi, la dimensione del seno non sembra essere un fattore predittivo affidabile di attrattiva fisica, nonostante sia un buon candidato per essersi evoluto con la selezione sessuale.

Condividi Con I Tuoi Amici

Articoli Correlati

add