Questa nuova scoperta potrebbe sbarazzarsi di Eczema dopo solo un uso

Questa nuova scoperta potrebbe sbarazzarsi di Eczema dopo solo un uso

Dorothy Atkins

Dorothy Atkins | Direttore | E-mail

Secondo l'American Academy of Dermatology (AAD), tra il 10-20% dei bambini soffre di dermatite atopica (alias eczema), mentre solo circa l'1-3% degli adulti lo fa, ma i medici non possono spiegare esattamente perché alcuni lo ottengono e altri no. Conosciuto per causare secchezza intensa e prurito (il graffio lo rende solo peggiore), l'eczema può rendere una persona assolutamente infelice. Un nuovo studio, condotto da Kita-Jo Kojinkai della Clinica Naika-Hifuka di Hokkaido in Giappone, mostra risultati promettenti dall'uso di un'iniezione per fermare il dolore associato alla condizione della pelle.

Potrebbe piacerti anche: 7 comuni condizioni e soluzioni per la cura della pelle

L'iniezione introduce l'anticorpo CIM331 nel flusso sanguigno per neutralizzare la proteina (interleuchina-31 o IL-31) responsabile del prurito. Lo studio è stato condotto su 24 pazienti giapponesi e caucasici (tutti non hanno avuto effetti collaterali avversi) e ha visto risultati positivi dopo una sola iniezione: i pazienti che hanno ricevuto l'iniezione hanno riportato un prurito significativamente inferiore e un sonno migliore rispetto alle loro controparti placebo.

"Eccitanti nuovi progressi mostrano una promessa per coloro che soffrono di eczema con questa nuova iniezione che neutralizza una proteina che induce prurito (IL-31) presente nella pelle e nel sangue in quelli con la condizione cronica", dice Dendy Engelman, dermatologo di New York. "Questo nuovo trattamento può offrire un significativo sollievo dal prurito, dalla secchezza e dai graffi, i principali sintomi dell'eczema, oltre a mitigare il rischio di effetti collaterali, disagi e disordine associati ai farmaci topici attualmente disponibili".

Sebbene non sia ancora disponibile per il mercato di massa, il Dr. Engelman dice che sembra promettente per il futuro. "Sicuramente ritengo che verranno condotte ulteriori prove con questo farmaco, dato che mostra grandi promesse e dovremmo sentirne parlare di più. Gli studi clinici sono già in corso qui negli Stati Uniti".

Condividi Con I Tuoi Amici

Articoli Correlati

add