Critiche costruttive e come gestirlo

Critiche costruttive e come gestirlo

Dorothy Atkins

Dorothy Atkins | Direttore | E-mail

Come accademico, ho dovuto imparare a gestire le critiche. I miei consulenti laureati prenderebbero tutti i fogli che ho scritto e li riempirei con inchiostro di tutti i colori diversi per evidenziare ogni difetto nella mia scrittura e nei miei argomenti concettuali. Invio documenti per la pubblicazione e i revisori trovano ogni difetto. E alcuni revisori prendono particolare attenzione nel segnalare ogni errore. Si punge per essere criticato per le cose che hai fatto. Fa anche male quando le persone sottolineano comportamenti che pensano di dover cambiare. E i commenti sul tuo aspetto possono essere particolarmente difficili. Quindi, cosa puoi fare per gestire le critiche con più grazia?E 'davvero per te? Alcune critiche riguardano davvero te come persona. Se qualcuno ha un commento sul tuo comportamento o sul tuo aspetto, è difficile non prenderlo personalmente. Ma ci sono anche momenti in cui le persone criticano le tue idee o altri lavori che hai fatto. Per quanto difficile possa essere, devi separare le tue idee e il tuo lavoro da te. Quando le persone criticano i risultati dei tuoi sforzi, allora devi essere disposto a guardare i reclami. Per quanto tu possa amare qualcosa che hai scritto o un progetto che hai completato, c'è sempre spazio per miglioramenti in futuro. Se qualcuno si prende il tempo di dare suggerimenti, puoi imparare molto ascoltando. Ciò detto, prendere le critiche può essere doloroso. Consiglio di leggere o ascoltare le critiche e poi metterle da parte per un po '. Ritorna da loro più tardi, quando i sentimenti negativi si sono ritirati. Saprai che sei pronto per affrontare in modo costruttivo i commenti che hai ottenuto quando non pensi più solo che i tuoi critici sono idioti e sono disposti a concedere che potrebbero avere ragione. Dopodiché, puoi provare a capire cosa potresti fare diversamente la volta successiva.Cosa succede se è a proposito di te?La maggior parte delle persone che criticano veramente ha un buon significato. Hanno a cuore te e la tua vita. E probabilmente sono almeno un po 'a disagio nel sottolineare qualcosa che pensano che dovresti cambiare. Può essere facile dimenticare che la maggior parte delle critiche proviene da un luogo di amore e cura quando la critica riguarda qualcosa che può davvero (e forse dovrebbe) essere preso personalmente: il tuo peso, il tuo aspetto o le tue scelte di vita. È difficile accettare le critiche che colpiscono una parte centrale del tuo concetto di sé. Ed è spesso il caso che le recensioni che ottieni siano quelle di cui sei a conoscenza. Ad esempio, se si assume un certo peso, si è generalmente consapevoli del fatto che è successo. Quindi, farti notare da qualcuno non è semplicemente utile. In questi casi, prova a vedere l'amore dietro le parole. Fai qualche respiro profondo e sorridi. A loro importava abbastanza da dire qualcosa.E il critico costante? Certo, ci sono alcune persone nella tua vita che sembrano vivere per criticare (o almeno sembrano vivere per criticarti). Quando si ha a che fare con loro, solo riconoscere che a loro importa di te non è abbastanza, perché le critiche non si fermano. Lì, probabilmente è il momento di avere una discussione sincera. Dica al critico che apprezzi la preoccupazione che mostrano, ma che i commenti ripetuti ora sono semplicemente sconvolgenti e non costruttivi. Se la raffica non si ferma, allora è il momento di trovare modi per evitare questa persona. Riduci al minimo la quantità di tempo che trascorri con chi ti fa sentire regolarmente male e non si ferma ai loro commenti.Attenzione ai doppi standard. Alcune recenti ricerche suggeriscono che le donne hanno maggiori probabilità di essere criticate sul posto di lavoro rispetto agli uomini. Se senti che questo accade dove lavori, fai attenzione al numero di volte in cui sei stato criticato piuttosto che elogiato per il lavoro che fai. Se ritieni di non ricevere abbastanza feedback positivi per il tuo lavoro rispetto ai commenti sui problemi, è giunto il momento di parlare con i tuoi colleghi e il tuo supervisore dell'ambiente di lavoro.

Condividi Con I Tuoi Amici

Articoli Correlati

add