Conservanti naturali in prodotti di bellezza

Conservanti naturali in prodotti di bellezza

Dorothy Atkins

Dorothy Atkins | Direttore | E-mail

Ok, i conservanti sono un male necessario. Se non vuoi che piccoli batteri sfocati crescano nella tua idratante preferita o nel prezioso siero, devi usare una sorta di veleno (per loro, non noi) per ucciderli.

Ma, perché dobbiamo usare cose che rilasciano formaldeide o parabeni? Non possiamo usare qualcosa di naturale (intendiamoci, i parabeni si trovano naturalmente nei mirtilli, ma a quanto pare non è abbastanza per soddisfare la folla naturale)?

Sicuramente, ci devono essere conservanti naturali là fuori che sono gentili per noi ma duri per batteri e funghi. O no?

Ecco la lista dei più comuni conservanti naturali usati nei tuoi prodotti di bellezza (e cosa c'è di sbagliato in loro):

I più comuni tipi di conservanti naturali

Buone notizie: alcuni estratti vegetali hanno attività antimicrobica e antifungina, quindi possono essere usati come conservanti.

Cattive notizie: sono molto più deboli dei conservanti tradizionali.

Diamo un'occhiata ai più comuni:

antiossidanti

Sapevi che i grassi e gli oli dei tuoi cosmetici possono ossidarsi (cioè diventare rancidi) se esposti all'ossigeno (a proposito, anche l'ossigeno è nell'acqua)?

antiossidanti, compresa la vitamina E e l'estratto di rosmarino, rallentare questo processo di ossidazione in modo che i tuoi prodotti dureranno più a lungo.

Ma, gli antiossidanti non possono uccidere batteri e funghi. Manterranno le tue creme fresche e belle fino a quando nessun batterio troverà la loro strada all'interno. Ma se lo fa, non può impedirgli di crescere e darti un'infezione.

Oli essenziali

Gli oli essenziali, tra cui l'olio dell'albero del tè e l'olio di neem, hanno proprietà antimicrobiche, quindi possono uccidere i batteri.

La presa? Non uccidono una vasta gamma di batteri. Sarai protetto da alcune creature sfocate e completamente esposto ai pericoli degli altri.

C'è di peggio: per uccidere quei pochi batteri con cui possono effettivamente affrontare, è necessario utilizzare una grande quantità di oli essenziali.In tali concentrazioni elevate, possono seriamente irritare la pelle!

Estratto di semi di pompelmo

Questo è controverso. I semi e la polpa del pompelmo subiscono un processo sintetico, quindi l'estratto che ne viene fuori non è strettamente naturale. Ma, oggigiorno, qualsiasi cosa subisce un processo sintetico, quindi se sei schizzinoso, non sarai in grado di usare nulla. Sto solo dicendo ...

L'estratto di semi di pompelmo ha una certa attività antimicrobica. Quindi sì, può uccidere i batteri.

Le cattive notizie? È debole Non puoi usarlo da solo. Ha bisogno dell'aiuto di altri conservanti per fare bene il lavoro.

I conservanti naturali sono efficaci?

Non fraintendermi. Non sto dicendo che i conservanti naturali siano al 100% inutili. Funzionano, ma non così come i preservativi sintetici.

Anche i conservanti naturali hanno i loro problemi: è necessario utilizzare una quantità maggiore per uccidere una gamma più piccola di batteri. E anche così, i tuoi prodotti naturali si guasteranno molto prima dei tuoi prodotti sintetici. Ecco perché le creme e i toner organici hanno una shelf life così breve!

Consigli per cosmetici naturalmente conservati

NOTA: i suggerimenti di seguito si applicano a TUTTI i prodotti di bellezza. Ma devi seguirli ancora più religiosamente per prodotti naturali, debolmente conservati.

Se vuoi andare avanti e utilizzare prodotti di bellezza naturali, ecco alcune cose da tenere a mente:

  • Sempre riponi i tuoi cosmetici lontano dalla luce e dal calore: rendono i tuoi prodotti andare male più velocemente.
  • Vai per prodotti confezionati in tubi. Evita i vasetti: sono più facili da contaminare per i batteri e il loro contenuto è spesso esposto alla luce e all'aria (vedere il suggerimento precedente).
  • Se vuoi una crema alloggiata in un barattolo, sii veloce e usa una spatola: non usare le dita - potrebbero contaminare la crema con batteri.

Esci dal tuo modo di acquistare prodotti con conservanti naturali nonostante la loro durata di conservazione più breve o stai bene con quelli sintetici? Lascia un commento qui sotto e fammi sapere.

Condividi Con I Tuoi Amici

Articoli Correlati

add